Sunday, November 14, 2004

meeting people is easy: speraben live in turin

mi sembra chiaro che così non possiamo andare avanti, qualcuno deve spiegarmi com’è possibile che ogni volta che qualcuno di voi viene a trovarmi non riesco ad arrivare sobrio all’ora di pranzo. questa volta è stato il turno del leggendario angelo speraben, orgoglio della letteratura calcistica nazionale in libera uscita per un colloquio parauniversitario in una torino che ha voluto accoglierlo con una delle sue giornate esemplari, composta dall’inossidabile trittico pioggia/freddo/cupola di cielo grigissimo impenetrabile dai raggi del sole. appena sceso dal pullman angelo ha immediatamente espresso la volontà di immergersi nella città conoscendone gli aspetti più caratteristici, e ovviamente indeciso se visitare la mole, camminare lungo le sponde del po, vedere piazza castello, assemblare i pezzi di una punto o mangiare un gianduiotto la sua ponderatissima scelta è ricaduta su: prendere l’aperitivo. in quel momento è stato chiaro a tutti e due che lo nostra amicizia dopo pochi secondi era già solida come un blocco di cemento armato e alle dieci di mattina eravamo seduti come degli amici d’infanzia a trangugiare un’ottima birra made in corsica, fissando una figurina panini di alviero chiorri e rimembrando i fasti della cremonese ai tempi di vialli, constatando l’inesorabile declino del calcio di mondonico, nutrendo la conversazione con argomenti che spaziavano dalla comune ossessione per ben stiller ai crimini contro il bel calcio perpetrati da chi si ostina a tenere in panchina i nostri idoli dino fava e farias, senza trascurare i grandi classici della conversazione da bar quali il caro euro e la bibliografia del grande enzo “turbominchia” catania. tutto molto bello, incontri come questi mi risollevano l’esistenza trainandola per i capelli fuori da quella desolazione dentro la quale sembra essersi impigliata, però per venire a contatto con i miei lettori dovrei avere diritto a un indennizzo per i gravi danni alla salute che ne conseguono. mi sono presentato in palestra il pomeriggio stesso dopo la cura di birra e tabacco del dottor speraben e solo durante il riscaldamento credo di aver subito due infarti, per non parlare di uno stiramento al muscolo della chiappa sinistra che da tre giorni mi impedisce di vivere serenamente. senza calcolare che prima o poi incontrare gli altri tre componenti della curva, con i quali di questo passo mi ridurrò a sorseggiare nardini bianca a colazione. ben venga, comunque. anzi, coltivo il sogno di radunare tutti quanti voi che state leggendo intorno allo stesso tavolo per fondare una lobby potentissima di menti superiori che prendano saldamente in mano le redini del paese per condurlo al vertice della classifica mondiale del consumo di birra pro capite, sottraendo lo scettro ai mangiacrauti con una sfida all’ultimo sangue in linea con la tradizione degli epici scontri italia-germania che sono stati l’orgoglio e il vanto della società occidentale.

atroC.T.X.Z.B.tion

PS: andrebbe però arginata la fastidiosa abitudine dei blogger siciliani di non riuscire a rimanere in città per più di ventiquattro ore.
//cashcow.splinder.com/" target="_blank">cashcow
dicosaparliamo
fanchi
fio
garnant
hotel messico
il boss
lady stardust
lineagotica
noncicapisco
parmachiara
playroom-decay
portugal
simonebolognesi
settore4c
something
sonechka
trailers
tausone
trentamarlboro
uliva
unicarisposta
winnicot
welovethecity
Powered by Blogger


indie blog aggregator
Creative Commons License
This work is licensed under a Creative Commons License.


Blogarama - The Blog Directory
BlogItalia.it - La directory italiana dei blog
Search For Blogs, Submit Blogs, The Ultimate Blog Directory
Listed on Blogwise

Blog Aggregator 3.0 - The Filter