Wednesday, November 03, 2004

the sadness after sex classics (7)

lunedì, settembre 01, 2003

songs that saved my life(1): september di david sylvian
nuova rubrica. con l’arrivo di settembre avrei deciso di recensire questa canzone di david sylvian che di settembre racchiude il significato più profondo. si tratta di una gemma incastonata all’inizio di secrets of the beehive, quarto disco solista della geniale mente fondatrice dei japan. september dura poco più di un minuto. è costruita su una manciata di note di pianoforte che abbozzano uno sfondo malinconico e vagamente jazzato, per poi infittirsi fino a fondersi con il suono di una sezione d’archi che conferisce alla seconda parte della canzone una tonalità più calda e maestosa. è il confine su cui si muovono l’immagine e la musica di sylvian: tracce di cantautorato classico in bilico tra l’austerità gotica del post-punk (di cui sono figli i japan) e i suoni barocchi suggeriti dalla collaborazione con sakamoto. september suona come un frammento di una ballata improvvisata in un locale semivuoto, eppure trova la perfezione proprio nella sua incompiutezza e fragilità. september riproduce in suoni il senso di malinconia provocato dal sentore dell’autunno.

you say that we’re in love
we’re secretly wishing for rain
sipping coke and playing games
september’s here again
postato da atrocityexibition 01/09/2003 00:41
//cashcow.splinder.com/" target="_blank">cashcow
dicosaparliamo
fanchi
fio
garnant
hotel messico
il boss
lady stardust
lineagotica
noncicapisco
parmachiara
playroom-decay
portugal
simonebolognesi
settore4c
something
sonechka
trailers
tausone
trentamarlboro
uliva
unicarisposta
winnicot
welovethecity
Powered by Blogger


indie blog aggregator
Creative Commons License
This work is licensed under a Creative Commons License.


Blogarama - The Blog Directory
BlogItalia.it - La directory italiana dei blog
Search For Blogs, Submit Blogs, The Ultimate Blog Directory
Listed on Blogwise

Blog Aggregator 3.0 - The Filter