Wednesday, January 05, 2005

cronaca della partita più corta del mondo

real madrid- real sociedad (futbol)

il real e la real non devi neanche provare a confonderli. il real era la squadra del regime, ha sempre annoverato un certo numero di filofranchisti anche tra i giocatori e i dirigenti, ancora adesso, sarà per questo o sa il cazzo per quale altro motivo sta di fatto che non c’è un’altra squadra al mondo che la odio come il real, mi dispiace solo che quella maglia schifosa l’ha indossata pure il grande puskas, il più grande centravanti di tutti i tempi, che a un certo punto si era infognato con i comunisti ed è finito a chiedere asilo in spagna. l’ultima volta che l’hanno fatto vedere alla tele era grosso come un elefante. la real sociedad invece la supporterò sempre, ho la sciarpa bianca e blu che mi pende sopra la porta di casa, la sciarpa che mi aveva regalato ander quand’erano venuti giù per juve-real di champions, quattro a due mi sembra, gli avevamo fatto il culo, però la roba che mi ricordo meglio è quando ci siamo alzati tutti in piedi ad applaudire il grande darko kovacevic, che se n’era appena ritornato a giocare da loro. un altro giocatore che gli invidio è valery karpin, una specie di pavel nedved russo che calpesta i campi della liga da un sacco di tempo. bella squadretta comunque, da un paio d’anni mi sembra che hanno incominciato anche a tesserare giocatori spagnoli, che prima erano solo baschi o stranieri.
comunque oggi ero qui dai miei, che loro hanno questo decoder che ti fa vedere anche le partite del futbol altrui e oggi giocavano il recupero di real madrid-real sociedad, questa partita che avevano interrotto per un allarme bomba dell’eta. era finita sull’uno a uno e si dovevano giocare solo più sei minuti e oggi leggevo sul giornale che wanderley luxemburgo, il nuovo allenatore del real che può vantare una fedina penale che sembra quella di un magnaccia portoricano, è andato a dire ai giornalisti che lui sapeva perfettamente come si faceva a vincere una partita di sei minuti e che però non lo diceva a nessuno. io ho subito pensato che stava raccontando stronzate, invece si era veramente studiato un piano diabolico per vincere questa partita di sei minuti e la roba da ridere è che alla fine ha pure funzionato. il risolutore è stato ronaldo, che è un giocatore perfetto per queste partite qui, dal momento che ha un autonomia di centottanta secondi, dopo di che corre i cento metri in dieci minuti netti. allora dopo due minuti gli arriva un pallone a ronaldo che si fa subito stendere in mezzo all’area. zidane la infila e i quattro minuti che rimanevano se ne vanno via con la panchina del real che incomincia a sostituire per perdere tempo (il primo a uscire è ovviamente ronaldo, ormai devastato dalla fatica). così wanderley luxemburgo ha vinto la sua partita di sei minuti consolidando la sua fama di santone del calcio. anche arrigo sacchi sarà uscito dal santiago bernabeu con una vistosa erezione e con il glabro cranio cinto dall’aureola del salvatore della patria. io invece ho abbandonato la cucina bestemmiando per andarmene a fumare una sigaretta sul balcone, prendendo le distanze da questo 2005 che per tutta una serie di ragioni sta incominciando a mostrare i primi particolari di un agghiacciante panorama di desolazione.

atroC.T.X.Z.B.tion


//cashcow.splinder.com/" target="_blank">cashcow
dicosaparliamo
fanchi
fio
garnant
hotel messico
il boss
lady stardust
lineagotica
noncicapisco
parmachiara
playroom-decay
portugal
simonebolognesi
settore4c
something
sonechka
trailers
tausone
trentamarlboro
uliva
unicarisposta
winnicot
welovethecity
Powered by Blogger


indie blog aggregator
Creative Commons License
This work is licensed under a Creative Commons License.


Blogarama - The Blog Directory
BlogItalia.it - La directory italiana dei blog
Search For Blogs, Submit Blogs, The Ultimate Blog Directory
Listed on Blogwise

Blog Aggregator 3.0 - The Filter