Tuesday, February 22, 2005

la guida di scum al 2005 musicale

(vasca di degustazione sensoriale/ suoni)

con les inrockuptibles la settimana scorsa davano via questo cd "objectif 2005 vol. 2”, con dentro una quindicina di pezzi che dovrebbero offrire una panoramica generale sulle prime uscite del 2005. io personalmente dopo aver ascoltato con attenzione ho drasticamente rivolto il pollice verso il basso. non ci siamo proprio, a partire dai daft punk che con questo singolo “robot rock” offrono forse il loro tributo al pioniere alberto camerini rimescolando stancamente alcuni dei più abusati luoghi comuni del loro repertorio, inclusi fastidiosi riff di chitarra hard rock. a proposito dei bloc party ho visto gente strapparsi i cappelli inneggiando a cure, talking heads, david bowie e un’altra decina di nomi illustri del periodo new wave/post punk. a giudicare da questa “she’s hearing voices” e dall’ascolto disordinato, svogliato, in piedi alla fnac, del disco “silent alarm” la mia opinione è che per ritrovare un minimo di contatto con l’orizzonte del reale sia necessario pisciare infinitamente più corto, almeno fino a lambirsi le punte degli anfibi. come eredi dei franz ferdinand les inrocks propone i newyorkesi the bravery, trascurabili come qualunque epigone di un gruppo già non troppo seminale di suo. ho provato il primo sussulto di piacere ascoltando “oxygen” di willy mason, diciannovenne indicato come il nuove fenomeno folk proveniente dal massachusets che con questa gioiosa e rudimentale ballata lo-fi si erge al di sopra della pletora di sedicenti avanguardisti che infesta il resto del disco. nessuna emozione particolare riscontrata all’ascolto di “rodeo town” dei the kills, portabandiera di un primitivismo rock comunque apprezzabile nelle intenzioni. bene “first day of my life”, estratto del disco acustico di conor oberst/bright eyes che avevo già ascoltato con piacere qualche settimana fa (e anche il gemello elettrico “digital urn in a digital ash” sembrerebbe degno di un ascolto). appena godibile “never know” di jack johnson, cantautore additato qui come ex star del surf e protetto di ben harper. quanto al rap mi pare mantengano un profilo bassissimo i canadesi k-os, mentre la prestigiosissima scuola francese propone un estratto del secondo disco di un gruppo che risponde al nome di stupeflip, che con “la religion de stup” mettono in mostra una buona dose di talento facendo il loro sporco lavoro su una base da videogioco. lcd soundsystem è incensato a venerato su qualunque quotidiano e periodico mi sia capitato fra le mani nelle ultime settimane. cosa volete che vi dica, se vi bagnate le mutandine per queste cose divertitevi pure. quantomeno irritanti i cileni panico, come la quasi totalità delle persone che abbia tentato negli ultimi anni di trascinare il punk dentro una pista da ballo. simpatico il cantautorato venato di influenze latine della “pablo picasso” dell’americano citizen cope, da valutare con maggiore attenzione andrew bird, uscito in questi giorni con un disco intitolato “the mysterious production of eggs”. “fake palindromes” è un pezzo divertente che alla lunga risulta appesantito dagli arrangiamenti “celtici” che infestano il ritornello ma che comunque non riescono ad oscurare il talento di questo giovane cantautore di chicago.
morale della favola: il disco dell’anno è già uscito, quindi il mio consiglio è di passare i prossimi dieci mesi ascoltandovi gli allman brothers oppure perdere conoscenza per risvegliarvi a capodanno del 2006 sperando in qualcosa di meglio. io per conto mio vi lascio con un proverbio di saggezza popolare zen che spero possa illuminarvi la via.

gli antichi proverbi di saggezza popolare zen di scum

quando il consiglio dei saggi si riunisce per stabilire la data di una cena e la cena viene continuamente rinviata per mesi e mesi puoi stare sicuro come la merda che sedendoti sul bordo del fiume la vedrai slittare di settimana in settimana fino a che non si conficcherà come un coltello infuocato nella serata di real madrid-juventus di champions. a quel punto bestemmiare buddha e confucio fino allo sfinimento ti servirà a poco. il saggio dice: registrati pressing champions league e taci.

atroC.T.X.Z.B.tion
//cashcow.splinder.com/" target="_blank">cashcow
dicosaparliamo
fanchi
fio
garnant
hotel messico
il boss
lady stardust
lineagotica
noncicapisco
parmachiara
playroom-decay
portugal
simonebolognesi
settore4c
something
sonechka
trailers
tausone
trentamarlboro
uliva
unicarisposta
winnicot
welovethecity
Powered by Blogger


indie blog aggregator
Creative Commons License
This work is licensed under a Creative Commons License.


Blogarama - The Blog Directory
BlogItalia.it - La directory italiana dei blog
Search For Blogs, Submit Blogs, The Ultimate Blog Directory
Listed on Blogwise

Blog Aggregator 3.0 - The Filter